Coibentazione ed isolamento acustico porte blindate 1

Come tutti i serramenti, anche le porte blindate giocano un ruolo fondamentale nel comfort dei propri ambienti e nella riduzione dei consumi, sia in contesti domestici, che commerciali ed industriali, con notevoli vantaggi economici.

PORTE BLINDATE: COMFORT E RIDUZIONE DEI CONSUMI

Gli infissi sono sempre stati nella abitazioni ed edifici fonte di grandi dispersioni di calore e dunque di spesa. Le ricerche sui materiali e le nuove tecniche di produzione hanno ovviato a questo problema garantendo alte performance e salvaguardia ambientale.

Isolamento termico, acustico e energetico sono dunque oggi valori fondamentali nella scelta della giusta porta blindata, portone o portoncino.

I benefici dell’isolamento termoacustico

L’ISOLAMENTO TERMICO DELLA PORTA DI INGRESSO

I costi di riscaldamento in inverno e condizionamento in estate sono purtroppo sempre più elevati. Bisogna dunque prestare la più alta attenzione alla dispersione di calore per evitare l’aumento dei consumi e scegliere una porta blindata dalle prestazioni eccellenti.

L’isolamento termico della porta blindata è di fondamentale importanza quando si tratta in particolare di una porta esterna, che da dunque su un giardino o cortile, su una scala non coperta o su un terrazzo, in quanto è esposta a temperature ed escursioni termiche molto variabili durante l’anno, anche molto rigide o eccessivamente calde in base alla zona geografica, oltre che a smog, intemperie, agenti atmosferici e variazioni climatiche che in questi anni si fanno sempre più estreme ed inaspettate.

La nostra produzione dispone inoltre di differenti tipi di pannelli con valenza termica, tra cui quelli riscaldanti (per porte classe dalla A alla A++), utilizzati per garantire calore in zone in cui il clima è particolarmente rigido.

Le prestazioni termiche delle porte blindate devono inoltre essere certificate, dando dunque maggiori garanzie ai consumatori sull’effettiva tenuta e risparmio che ne possono avere.

I componenti importanti:

  • Soglia a taglio termico: prevedono l’inserimento tra i due componenti di alluminio di un componente plastico per aumentare l’isolamento termico porta blindata, oltre che, nel caso di porte blindate esterne, fa da effetto barriera contro pioggia e vento. Ha allo stesso tempo una funzione di isolamento acustico.

ISOLAMENTO ACUSTICO PORTA BLINDATA

L’importanza dell’insonorizzazione è oggi fondamentale per garantire comfort nella propria quotidianità, sia nelle abitazioni che negli ambienti di lavoro. L’elevato isolamento acustico delle più moderne porte blindate garantisce, infatti, una vita serena e il rispetto della propria privacy, grazie a caratteristiche fonoassorbenti (che impediscono alle onde sonore di uscire) e fonoisolanti (che non fanno entrare rumori esterni).

Zone sempre più trafficate e il vivere in contesti comuni e non isolati (come condomini, grandi palazzi, corti, villette a schiera) possono essere cause di inquinamento acustico, ovvero rumori molesti ad alta intensità e disturbi al proprio riposo, quotidianità, studio e lavoro. Allo stesso tempo, possiamo voler essere liberi di ascoltare musica, televisione al volume desiderato, avere ospiti o festeggiare in casa senza il pensiero di disturbare i vicini.

Per anni ci si è concentrati sulla coibentazione dei muri, tralasciando gli infissi, che sono invece le vie più deboli per l’isolamento acustico. L’abbattimento acustico è dunque oggi una caratteristica fondamentale per le porte blindate e non può essere sottovalutata. Si parla, infatti, di porte antirumore.

La prestazione isolante delle porte blindate dal punto di vista acustico viene misurata nella capacità di ridurre i decibel (dB) avvertiti e in particolare dall’indice di isolamento acustico (Rw) e dallo spettro di adattamento alle alte e basse frequenze. Nel caso di porte blindate create su misura si procede ai rilievi dei rumori presso l’immobile per poter isolare il telaio della porta blindata e realizzare una porta che garantisca il necessario isolamento.

Nella porta blindata l’isolamento acustico dipende dal materiale isolante utilizzato per costruire la porta ed inserito all’interno dell’anta. Tra i migliori materiali fonoassorbenti troviamo la lana di roccia e la lana di vetro, il sughero, il poliestere ed il poliuretano espanso, mentre tra quelli fonoisolanti la lana di vetro, il piombo e la gomma. Questi materiali vengono utilizzati insieme, formando diversi strati, per garantire contemporaneamente alle onde sonore di non uscire e non entrare. Gresia Porte utilizza la Lana di roccia 100kg/mc per garantire il massimo isolamento acustico alla porta blindata.

La prestazione isolante dipende inoltre dagli accessori specifici che incrementano questo tipo di performance, come la barra antispiffero acustica. Così come per il risparmio energetico, anche quello acustico è regolamentato da una norma specifica (EN ISO 140-3 ed EN ISO 717-1).

LA DETRAZIONE FISCALE: BONUS DEL 50%

La sempre maggiore attenzione al risparmio energetico e alla riduzione dei consumi è oggetto anche dell’Ecobonus 2019, che permette detrazioni fiscali per l’efficientamento energetico degli immobili.

La detrazione, nella misura del 50% della spesa, è valida per tutti quegli interventi che prevedono un miglioramento delle prestazioni energetiche dell’edificio in caso di ristrutturazioni su opere già esistenti. Può essere richiesta da tutti i contribuenti soggetti a Irpef compilando la pratica Enea oppure, in seguito al Decreto Crescita in vigore dal 01.07.2019, è possibile richiederla direttamente al fornitore che dovrà applicare uno sconto diretto in fattura del 50%.

La sostituzione di una porta standard o di una porta blindata con una nuova porta blindata che porti un vantaggio in termini di risparmio energetico rientra dunque nella detrazione fiscale.

La soglia di abbattimento termico della porta blindata deve essere certificata. È invece ininfluente la classe antieffrazione ai fini dell’ottenimento del bonus.